Search Console: cos’è e a cosa serve

Marketing | 24 Ott 2023

Search Console: cos’è e a cosa serve

Marketing | 24 Ott 2023

Indice

Clicca per scorrere alle sezioni
  • Cosa sono i linguaggi
  • I tipi di linguaggi
  • I linguaggi più ricercati
  • Quale imparare per lavorare

Search Console cos’è? Ecco l’incipit ideale per un articolo di approfondimento su uno strumento indispensabile per webmaster, imprenditori digitali ed esperti di ottimizzazione SEO. Questo tool di Google monitora un sito internet alla ricerca dei problemi che penalizzano la visibilità online e il posizionamento in un motore i ricerca. Fornisce dei report molto dettagliati che supportano la diagnosi degli errori tecnici che compromettono l’efficacia di una pagina web e influenzano negativamente l’esperienza di navigazione. 

Search Console è un servizio del tutto gratuito che agevola l’interazione diretta con Google e incoraggia la comprensione dei principali meccanismi che determinano l’indicizzazione di un dominio. Un ranking elevato nel motore di ricerca, infatti, è un requisito fondamentale per qualsiasi strategia di digital marketing efficace, funzionale e produttiva. Per questo, i software che semplificano i processi di ottimizzazione riscuotono un notevole consenso tra gli addetti ai lavori. 

Search Console individua le ricerche che generano più traffico, analizza le query più promettenti, valuta la struttura di una web page, valorizza il programma di link building e scova anche tutte le falle nella sicurezza. Attività indispensabili per un sito aziendale che deve generare delle impresioni positive, catturare l’attenzione e soddisfare le esigenze degli utenti. 

Uno strumento informatico che fornisce tutte queste prestazioni migliora il rendimento di una pagina web e facilita la gestione di numerose mansioni. Il focus di questo articolo è stato selezionato proprio per comprendere Search Console cos’è, come funziona e a cosa serve.

Search Console: cos’è e quali benefici apporta a un sito internet?

Questo tool utilizza gli strumenti e i report forniti da Google per analizzare dettagliatamente la qualità del lavoro svolto per ottimizzare una web page con le tecniche SEO.  Con Search Console si possono impostare molte configurazioni per migliorare il ranking e scalare le posizioni tra i risultati del motore di ricerca. 

Al tempo stesso, si possono individuare tutte le criticità che penalizzano la valutazione dei contenuti e riducono la visibilità del sito nella SERP. Lo strumento monitora la visibilità del sito per comprendere i criteri utilizzati dall’algoritmo per stabilire l’indicizzazione delle pagine web. 

Questa risorsa viene utilizzata anche per le seguenti attività:

  • Cercare le parole chiave e le relative correlate 
  • Scansionare il sito dopo un aggiornamento
  • Verificare il funzionamento delle versioni per dispositivi mobile
  • Valutare i principali KPI

Il tool supporta chi gestisce un sito internet con dei resoconti rapidi, appurati e comprensibili. Questi report delineano gli interventi più adeguati per l’incremento della visibilità online tra i risultati esposti nella SERP. 

Search Console: a cosa serve e quali vantaggi fornisce ad un sito internet

Questo strumento digitale analizza in tempo reale la metodologia utilizzata da Google per scansionare e valutare le pagine web. Il motore di ricerca esamina la qualità dei testi pubblicati e altri requisiti per determinare il ranking e la conseguente notorietà di un dominio. La comprensione di questi meccanismi agevola la definizione delle strategie di ottimizzazione più appropriate e pertinenti per un determinato sito aziendale. 

Search Console svolge anche altri compiti per un webmaster:

  • Valutare il programma di linkbuilding
  • Risolvere dei problemi specialistici
  • Visualizzare i dati relativi al traffico online
  • Incrementare la percentuale di visualizzazioni
  • Gestire avvisi e aggiornamenti
  • Risolvere gli errori che condizionano l’esperienza di navigazione

Il software supporta la risoluzione immediata delle complicazioni che penalizzano il posizionamento di un sito internet. Gli avvisi disponibili nel pannello di controllo, infatti, contengono tutte le informazioni necessarie per la pianificazione di una strategia SEO più adeguata ed efficace. 

Queste informazioni apportano anche altri vantaggi:

  1. Gestione avanzata del progetto online
  1. Impiego funzionale dei Core Web Vitals
  1. Potenziamento dell’user experience 
  1. Definizione della sitemap.xml
  1. Incremento del click-through rate
  1. Monitoraggio delle query strategiche
  1. Sviluppo delle pagine web AMP ( Accelerate Mobile Page )

Search Console valuta ogni aspetto di un determinato sito per renderlo più efficiente tramite l’ottimizzazione dei contenuti e il miglioramento dell’usabilità. I dati, analizzati per tale scopo, vengono raggruppati in appositi report per semplificare la diagnosi dei problemi che influenzano la valutazione negativa del crawler.

Search Console: caratteristiche e funzionalità principali del tool fornito a Google

I report proposti da questo strumento migliorano i processi di analisi che determinano il posizionamento nel motore di ricerca. Le impostazioni che supportano la corretta configurazione di una pagina web vengono suddivise in apposite sezioni in base alle caratteristiche e al contributo offerto. 

Ecco un elenco delle opzioni primarie proposte per i webmaster:

  • Preferenze di Seach Console: settore dedicato all’attivazione degli alert per la segnalazione tempestiva degli errori riscontrati da Google
  • Dashboard: l’interfaccia valuta il funzionamento del sito con l’ausilio di appositi widget
  • Cambio dell’indirizzo: comunicazione dell’avvenuto trasferimento in un nuovo dominio per una regolare analisi dei fattori SEO
  • Autorizzazioni per l’accesso al tool: gestione degli account e conferimento delle autorizzazioni necessarie per lo svolgimento di un determinato compito
  • Impostazioni sito: selezione delle preferenze che regolano la valutazione dell’algoritmo e la velocità di scansione di una pagina web
  • Dettagli verifica: elaborazione dei tentativi effettuati e dei risultati ottenuti con l’attività di analisi
  • Associati: configurazione di eventuali collegamenti con Google+, AdWords e Youtube
  • Proprietà di Google Analytics: condivisione delle informazioni con la piattaforma riservata all’esame del traffico organico

Search Console potenzia anche gli snippet che favoriscono un posizionamento superiore nella SERP. L’aspetto nella ricerca è la sezione che garantisce questo risultato tramite l’analisi dei seguenti elementi:

  • Evidenziatore dei dati: opzione alternativa per l’immissione di nuovi requisiti inerenti alle pagine web
  • Schede informative: le rich cards valorizzano i contenuti con delle indicazioni supplementari
  • Dati strutturati: elementi individuati dal motore di ricerca che svolgono un ruolo essenziale nella generazione di rich snippet
  • Accelerated Mobile Page: implementa il protocollo open source AMP per migliorare l’esperienza di navigazione sui dispositivi mobili
  • Miglioramenti HTML: elenco dei problemi rilevati dal motore di ricerca durante la scansione

L’analisi del traffico organico indirizzato da Google verso un determinato sito costituisce un’altra interessante sezione di Search Console. Questa configurazione viene suddivisa nei seguenti parametri di valutazione:

  • Link building: monitoraggio dei collegamenti che rimandano al sito
  • Targeting internazionale: verifica l’adeguatezza del target geografico prescelto
  • Link interni: lista delle pagine che ottengono più link
  • Azioni manuali: riporta le cause della penalizzazione e le raccomandazioni per l’intervento di risoluzione
  • Analisi dei posizionamenti: valutazione del rendimento online in un periodo compreso tra i 30 e i 90 giorni
  • Usabilità per i dispositivi mobili: indica i problemi emersi durante la navigazione con uno smartphone o un tablet

Queste sezioni forniscono un numero elevato di informazioni sul posizionamento di un determinato sito internet. I filtri supportano l’individuazione delle domande che incentivano il traffico organico e il volume delle impressioni generate dagli utenti. Ecco le principali motivazioni che alimentano la ricerca di una risposta alla domanda: Search Console cos’è? Un quesito fondamentale per tutti i webmaster che vogliono potenziare la visibilità del proprio progetto su Google.

A chi è rivolto e quali figure professionali coinvolge?

La versatilità è la principale caratteristica di questo tool utilizzato da esperti SEO Specialist e principianti. Le competenze indispensabili per sfruttare tutte le potenzialità dello strumento si possono acquisire anche tramite dei corsi di specializzazione disponibili online. Lacerba propone dei percorsi formativi in digital marketing, data analysis e web-design che forniscono le conoscenze necessarie per la gestione più efficace di un sito internet.

Search Console è un tool destinato principalmente alle seguenti figure professionali:

  • Esperti SEO
  • Amministratori di un dominio
  • Sviluppatori
  • Imprenditori e proprietari di un’attività online

Conclusione

L’ottimizzazione dei contenuti è la principale strategia per il posizionamento di un sito tra i risultati del motored i ricerca. Search Console è uno strumento che garantisce il conseguimento di notevoli risultati in termini di ranking e visibilità nella SERP. Per questo, riscuote una notevole popolarità tra gli utenti alla ricerca di un tool versatile, efficiente e completo.

Condividi:
Arturo Giampieri

Arturo Giampieri

SEO Specialist, appassionato di tecnologia, marketing e cucina.

Scopri i corsi di
Lacerba per iniziare
la tua carriera nel
digitale

Ho letto l’Informativa Privacy e desidero vivere un’esperienza Lacerba ottimizzata (ricezione di news, sconti e promozioni personalizzate)*

Gli ultimi articoli

Skill mismatch: come affrontare il disallineamento delle competenze in azienda

Skill mismatch: come affrontare il disallineamento delle competenze in azienda

Lo skill mismatch è l’incongruenza tra le competenze necessarie e quelle possedute dalle risorse di un’azienda. Questa discrepanza può verificarsi in diversi modi: come una mancanza di competenze specifiche richieste per determinati ruoli lavorativi, un eccesso di competenze in settori dove la domanda è bassa o un divario tra le competenze richieste in una determinata regione e quelle presenti tra i lavoratori locali.

leggi tutto
Riconoscere e affrontare il burnout lavorativo: guida pratica

Riconoscere e affrontare il burnout lavorativo: guida pratica

Il burnout è una condizione fisica e psicologica che si manifesta in seguito ad uno stress cronico e prolungato legato alle attività lavorative. Si tratta di un fenomeno spesso associato a contesti lavorativi caratterizzati da un carico di responsabilità elevato, pressioni costanti, mancanza di controllo sul proprio lavoro e un ambiente poco confortevole.

leggi tutto